CSI Finanza Forum
Grazie per esserti collegato al forum del CSI Finanza.

I visitatori (ospiti) possono avere accesso solo ad alcune sezioni del forum.
Per visitare tutte le aree ed in particolare quelle con le analisi quotidiane sugli indici e sui singoli titoli, o le sezioni dedicate alle tecniche di trading occore essere utenti registrati.





 
PortalePortale  IndiceIndice  Il Blog  Breve GuidaBreve Guida  RegistratiRegistrati  Disclaimer  Accedi  

Condividi | 
 

 Enel

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4 ... 16 ... 29  Seguente
AutoreMessaggio
jaramillo
Primo capitano
Primo capitano
avatar

Numero di messaggi : 1238
Encomi : 7177
Data d'iscrizione : 01.09.09
Età : 44
Località : cittadino del mondo

MessaggioTitolo: Re: Enel   Sab 13 Feb 2010 - 16:42

FINANZA&MERCATI




ILSOLE24ORE.COM > Notizie Finanza e Mercati
ARCHIVIO


Il bond Enel dalla A alla Z
Ipotesi di rendimento fino al 4%



di Vittorio Carlini



11 febbraio 2010













"Dai nostri archivi"
Il bond Enel può offrire rendimenti dal 3,4 al 4%
Bond Enel, quel rendimento che verrà
Bond Enel 2016, cassettisti al bivio
Eni, dalla A alla Zl'emissione del bond
Enel e il target sopra il 5Subject:

caricaUrl('correlatisearch');

OAS_RICH('VideoBox_180x150');


Dai termini dell'offerta al calcolo dei rendimenti; dai Cds del
gruppo elettrico ai costi energetici; dalla tassazione della
plusvalenza ai bilanci societari. L'emissione obbligazionaraia passata
ai raggi x


A partire dal
15 febbraio 2010 via all'offerta del bond Enel, sia a tasso variabile
sia a tasso fisso. Il sole24ore.com ha analizzato i diversi aspetti
dell'emissione.

Contenuto dell'Offerta

Enel offre obbligazioni a tasso fisso e tasso variabile, del valore
complessivo massimo di due miliardi di euro. L'importo potrà essere
aumentato fino a tre miliardi di euro. Destinatari dell'offerta sono i
risparmiatori retail italiani ed europei: in particolare, francesi,
belgi, lussemburghesi e tedeschi. L'adesione all'offerta delle
obbligazioni, peraltro, non comporta alcuna spesa o commissione di
sottoscrizione. Una decisione, quest'ultima, che coglie il plauso degli
operatori.

Bond a tasso fisso 1)

Il rendimento delle obbligazioni a tasso fisso (Enel TF2010-2016)
sarà comunicato entro 5 giorni dalla conclusione del periodo d'offerta.
Tale rendimento è determinato sommando al valore del tasso mid swap a 6
anni, rilevato a conclusione del periodo d'offerta, un ulteriore
margine di rendimento effettivo compreso tra un intervallo di 65 e 125
punti base. «Va rilevato - sottolinea Maila Bozzetto,
massima esperta di reddito fisso e consulente indipendente - che il
range indicato è piuttosto ampio. Se il margine di rendimento effettivo
sarà intorno o superiore a 90 basis points, l'investimento nel tasso
fisso è interessante. Con l'attuale livello dello swap, infatti,
avremmo un rendimento lordo del 3,7%. Un valore concorrenziale sia
rispetto all'emissione Enel (settembre 2016), che a scadenza ha un
yield lordo del 3,8 per cento; sia rispetto al bond Enel giugno 2017 ,
che a scandenza rende il 3,9 per cento». Va, peraltro, ricordato come
la società sottolinea che : «Per la tranche a tasso fisso i rendimenti possono anche superare di poco il 4 per cento (...) nel caso in cui il prezzo definitivo si collocherà nella parte alta della forchetta».
Bond a tasso fisso 2)

Enel, nel suo prospetto, indica alcune ipotesi teoriche molto
utili, ipotizzando un unico margine di rendimento effettivo di 65 basis
points e tre differenti valori del mid swap a 6 anni.

Ipotesi meno favorevole al risparmiatore

Mid swap, a termine offerta, inferiore dello 0,25% all'attuale (quotazione 5/2/ 2010)
Tasso rendimento annuo lordo a scadenza: 3,128%
Tasso di rendimento annuo a scadenza: 2,737%
Prezzo emissione: 99,98%

Ipotesi internedia

Mid swap, a termine offerta, pari a livello attuale
Tasso rendimento annuo lordo a scadenza: 3,378%
Tasso rendimento annuo netto a scadenza: 2,956%
Prezzo emissione: 99,98%

Ipotesi più favorevole al risparmiatore

Mid swap, a termine offerta, superiore dello 0,25% all'atutale
Tasso rendimento annuo lordo a scadenza: 3,628
Tasso rendimento annuo netto a scadenza: 3,175%
Prezzo emissione: 99,98%

Bond a tasso variabile

Per tutta la durata del prestito (Enel Tv 2010-2016), il rendimento
è indicizzato al tasso euribor a 6 mesi, maggiorato di un ulteriore
margine di rendimento, che è compreso tra 65 e 125 basis points e che
verrà anch'esso definito al termine del periodo d'offerta. Il tutto
sarà calcolato per i giorni effettivi del periodo di interessi. Il
margine di rendimento sarà comunicato entro 5 giorni dalla conclusione
del periodo d'offerta. «In questo caso - dice la Bozzetto - se
ipotizziamo un margine di rendimento effettivo di 90, con l'attuale
valore dell'Euribor, la curva dei rendimenti ci dice chiaramente che
uno yield simile a quello del bond fisso si avrebbe a metà del 2012».
Ovviamente, l'Euribor è legato alla politica monetaria della Bce:
«Quindi -conclude la Bozzetto - se si ipotizza una ripresa
dell'economia è possibile una stretta monetaria con il tasso
interbancario che sale, e il rendimento tra fisso e variabile che si
avvicinano più rapidamente». Come dire, insomma, che il tasso variabile
è anche un investimento sulla ripartenza della congiuntura.

Durata dell'offerta

L'offerta si svolgerà dal 15 al 26 febbraio 2010, salvo chiusura
antipata o proroga, secondo le indicazioni del prospetto. Si potranno
sottoscrivere presso i collocatori obbligazioni Enel a tasso fisso o a
tasso variabile con un investimento minimo di 2.000 euro, pari a 2
obbligazioni del valore nominale di 1.000 euro ciascuna. C'è la
possibilità, ovviamente, di incrementare l'investimento con il minimo
di una obbligazione, per un valore nominale di 1.000 euro ciascuna.Durata delle obbligazioni

La durata di entrambi i titoli (a tasso fisso e a tasso variabile)
è di 6 anni (scadenza marzo 2016). Il capitale verrà rimborsato
interamente a scadenza dei prestiti.

Bilancio di Enel

I ricavi del 2009 di Enel ammontano a 64 miliardi di euro,
in crescita del 4,6% rispetto al 2008. Queste revenues «beneficiano
-scrive Enel - del cambio di metodo di consolidamento di endesa (da
propoporzionale ad integrale) adottato a partire dalla fine del mese di
giugno 2009, a fronte di un 2008 in cui i risultati della società
spagnola sono stati consolidati per l'intero anno in misura
proporzionale». L'Ebitda è pari a 16 miliardi,
in aumento dell'11,9% rispetto ai 14,3 miliardi dell'esercizio
precedente. Anche in questo caso il risultato è la conseguenza del
consolidamento integrale di Endesa, oltre che della migliore gestione
operativa del gruppo.

Costi energetici per Enel

Si legge nel prospetto: «Per la natura delle proprie attività, Enel
è esposta alle variazioni dei prezzi di combustibili ed energia
elettrica, che ne possono influenzare in maniera significativa i
risultati». Per fare fronte a questa situazione la società mette in
campo un mix di attività: dalla contrattualizzazione anticipata
nell'approvigionamento dei combusitibili fino alla copertura tramite
contratti derivati. Un'attività, quest'ultima, realizzata da "Enel
Trade". Ciò detto, il discorso va indirizzato verso l'andamento del prezzo del petrolio,
da analizzare sotto un duplice aspetto: il trend della moneta in cui è
denominato l'oro nero, cioè il dollaro, e le oscillazioni del barile
stesso. Sotto il primo profilo, più il dollaro è debole contro l'euro, più Enel si avvantaggia.
Per gli esperti, in questi ultimi tempi, la crisi della Grecia ha
spinto all'insù le quotazioni del biglietto verde. Di più, la
possibilità che la Fed alzi il costo del denaro riduce il carry trade:
nello specifico, prendere a prestito moneta a basso costo -dollaro -per
investire in asset che rendono di più -in euro. Sull'intero 2010 si vede una euro più debole che in passato
(UniCredit ha un target a 1,38 euro per dollaro), il che non
avvantaggia Enel. Rispetto, invece, alle quotazioni dell'oro nero il
più recente sondaggio Reuters indica una media di prezzo, sul 2010, di 77,5 dollari la barile. Cioè, un valore non elevato e lontano anni luce dal folle picco di oltre 147 dollari dell'estate 2008.

Credit default swap di Enel

Il cds, sorta di assicurazione sull'insolvibilità dell'emittente,
di Enel (su emissione quinquennale) ha toccato un valore massimo da
agosto 2009, l'8 febbraio scorso a quota 117,125. Tale quotazione,
però, è scesa a quota 99 il 10 febbraio 2010. Segno di una diminuzione delle preoccupazioni sulla posizione debitoria del gruppo guidato da Fulvio Conti


Forchetta del margine di rendimento netto

La scelta di Enel «è stata quella di considerare un range piuttosto ampio - dice Sergio Pigoli, di Pigoli consulenza:
tra 65 e 125 basis points. Si tratta di una scelta, tutto sommato,
razionale. Se si guarda, infatti, al Cds sull'emissione quinquennale di
Enel questo quota attorno a 99. Cioè un valore mediano della forchetta.
L'impressione, comunque, è che visto il non grosso ammontare
dell'emissione, le domande dovrebbero superare l'offerta. E questo
dovrebbe portare ad una scelta per il margine di rendimento netto verso la parte bassa della forchetta».

Indebitamento del gruppo Enel

Secondo quanto riportato nei dati preliminari consolidati per il
2009, il gruppo guidato da Fulvio Conti alla fine dello scorso
esercizio aveva un indebitamento finanziario netto di 51 miliardi di euro.
Un valore superiore di circa 1 miliardo rispetto alla fine del 2008 e
in calo di circa 3 miliardi rispetto al 30 settembre 2009. «La
variazione su base annua - indicano dalla società -risente
dell'acquisizione del 25,01% del capitale di Endesa (...) i cui effetti
sono stati compensati», essenzialmente, dall'operazione di aumento di
capitale sociale di Enel e dalle cessioni realizzate nell'esercizio.

Il rating della società

L'attuale rating di Enel è, secondo l'indicazione di Standard & Poor's, «A-» con outlook stabile; «A-» e outlook stabile per Fitch e, infine, «A2» con outlook negativo secondo la valutazione di Moody's. Riguardo al merito di credito, Enel sottolinea nel prospetto che «il credit agreement 2007
e quello del 2009 prevedono specifiche variazioni dello spread al
cambiare dei soli rating assegnati da Standard & Poor's e Moody's.
Inoltre, alcuni contratti di finanziamento in essere prevedono che il
rating di Enel debba mantenersi sopra determinati livelli». Insomma, il
fattore rischio quì è legato ad un abbassamento del merito di credito
del gruppo elettrico.
Quotazione in Borsa

Enel, negli ultimi 12 mesi, secondo i dati forniti da Bloomberg ha
realizzato a Piazza Affari una performance negativa (al netto del
reinvestimento dei dividendi) del 2,19 per cento (chiusura al giovedì
11 febbraio) . Da inizio anno, il titolo ha lasciato sul parterre il
6,85 per cento.

Riparto

Qualora le obbligazioni, sia nel tasso fisso sia nel variabile,
complessivamente richieste fossero superiori all'ammontare nominale
offerto si procederà ad assegnare le obbligazioni ai richiedenti
secondo i criteri di riparto indicati nel prospetto.

Tassazione della plusvalenza

Il rendimento delle obbligazioni si intende al lordo dell'imposizione fiscale che, a tutt'oggi, è pari al 12,5 per cento.

Tassi d'interesse

È rilevante notare come, al 31 dicembre 2008, «il 66% dell'indebitamento finanziario netto - scrive l'Enel - è espresso a tassi variabili».
Così, l'azienda sottolinea di aver «posto in essere poliche di gestione
finalizzate ad ottimizzare la situazione finanziaria del gruppo. (...)
In particolare, per ridurre l'ammontare dell'indebitamento» influenzato
dall'andamento dei tassi d'interesse e ridurre il costo
dell'indebitamento, Enel mette in essere attività di coperture con i
derivati.

In generale comunque, è ovvio che l'attuale situazione di easy money aiuta. Una situazione di tassi che verrà confermata fino a quando?
Rispondere in maniera non articolata è difficile, perché la situazione
è in continua evoluzione. In linea di massima gli esperti concordano:
se mossa ci sarà, la prima a realizzarla sara la Fed «Quest'ultima -
afferma Fabrizio Quirighetti,
capo economista di Banca Syz - farà di tutto nel 2010 per non alzare il
costo del denaro. Ma, se in aprile-marzo, arriveranno buoni dati sul
fronte occupazionale , allora potrebbe muoversi». Più convinto è Marco Valli,
economista di UniCredit, secondo cui «Ben Bernanke rimarrà con i tassi
fermi fino alla fine dell'estate prossima. Poi, gradualmente, li
alzerà, portandoli all'1,25% per la fine del 2010». La Bce, dal canto
suo, «dovrebbe mantenere il tasso Refi, ciè il tasso che le principali
banche devono pagare quando prendono in prestito il denaro da
Eurotower, all'1 % per tutto il 2010», dice Valli. «Sono daccordo», fa
da eco Quirighetti.

Tasso di cambio

«Enel - si legge nel prospetto - è esposto al richio di cambio
derivante dai flussi di cassa connessi all'acquisto e/o alla vendita di
combustibili ed energia sui mercati internazionali, dai flussi di cassa
relativi ad investimenti» in divisa estera e, «in maniera marginale,
dall'indebitamento denominato in valuta diversa da quella di conto dei
rispettivi paesi». La principale esposizione al rischio di cambio del
Gruppo «è nei confronti delle dollaro, pari -al 31 dicembre 2008 - a 5,3 miliardi di euro».

Trend congiunturale

Enel, nel prospetto, rileva che «la recente crisi che ha colpito il
sistema bancario e i mercati finanziari, nonché il conseguente
peggioramento delle condizioni macroeconomiche (...) hanno avuto come
effetto, negli ultimi mesi, una restrizione delle condizioni per
l'accessso al credito, un basso livello di liquidità nei mercati
finanziari , e un estrema volatilità nei mercati azionari e
obbligazionari».

Vendita delle obbligazioni

Sarà possibile vendere o acquistare obbligazioni in qualsiasi
momento successivo all'emissione dei titoli, ai prezzi di mercato. Le
obbligazioni Enel saranno infatti ammesse alla negoziazione sul Mercato
telematico (Mot) e la loro quotazione sarà consultabile ogni giorno sui
principali quotidiani e su Internet. In più, la vendita sul mercato
sarà possibile anche per singole obbligazioni dal valore nominale di
1.000 euro ciascuna.

vittorio.carlini@ilsole24ore.com



Tornare in alto Andare in basso
Tonio52
Sottotenente
Sottotenente
avatar

Numero di messaggi : 1990
Encomi : 21070
Data d'iscrizione : 02.09.09
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: Enel   Mar 23 Feb 2010 - 7:42



merita un aggiornamento considerando che sta dando soddisfazioni
La candela di ieri impensierisce un po'
Tornare in alto Andare in basso
Meow
Colonnello a titolo onorifico
Colonnello a titolo onorifico
avatar

Numero di messaggi : 15698
Encomi : 145464
Data d'iscrizione : 01.09.09
Età : 44
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Enel   Sab 6 Mar 2010 - 18:09

Ha chiuso sulla resistenza

Tornare in alto Andare in basso
Littlerock
Tenente
Tenente
avatar

Numero di messaggi : 1076
Encomi : 5074
Data d'iscrizione : 06.09.09
Età : 40
Località : Ascoli Piceno

MessaggioTitolo: Re: Enel   Sab 6 Mar 2010 - 23:47

Meow non posso che sottolineare la validità del tuo grafico visto che la stessa vision mi ha permesso di cavalcare quasi tutta la risalita dall'ultimo minimo del 10 febbraio (o giù di lì).
ora attenderei la rottura con forza della resistenza, anche se sia come grafico che come trend un piccolo ritracciamento ci potrebbe stare e sarebbe forse anche auspicabile, ogni tanto i titoli devono respirare prima di affrontare un'altra rampa di scale...
Tornare in alto Andare in basso
Littlerock
Tenente
Tenente
avatar

Numero di messaggi : 1076
Encomi : 5074
Data d'iscrizione : 06.09.09
Età : 40
Località : Ascoli Piceno

MessaggioTitolo: Re: Enel   Mar 9 Mar 2010 - 0:45

è arrivata la rottura della resistenza, domani sarebbe importante una conferma per far scattare il buy. nel breakout faccio notare i volumi inferiori alla media che impongono cautela


Tornare in alto Andare in basso
Littlerock
Tenente
Tenente
avatar

Numero di messaggi : 1076
Encomi : 5074
Data d'iscrizione : 06.09.09
Età : 40
Località : Ascoli Piceno

MessaggioTitolo: Re: Enel   Mar 16 Mar 2010 - 0:10

aggiornamento: nelle ultime due sedute abbiamo avuto due massimi decrescenti consecutivi, rafforzati oggi da un inverted hammer.
la tengo d'occhio e se va a completare il pullback la aspetto per un ingresso


Tornare in alto Andare in basso
Tonio52
Sottotenente
Sottotenente
avatar

Numero di messaggi : 1990
Encomi : 21070
Data d'iscrizione : 02.09.09
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: Enel   Mer 24 Mar 2010 - 8:20


Sembra voler salire ancora ...indice permettendo
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Enel   Ven 23 Apr 2010 - 18:35

Entrato oggi...

Vediamo un po'...

Extralong sul titolo

Wink

Tornare in alto Andare in basso
Littlerock
Tenente
Tenente
avatar

Numero di messaggi : 1076
Encomi : 5074
Data d'iscrizione : 06.09.09
Età : 40
Località : Ascoli Piceno

MessaggioTitolo: Re: Enel   Sab 24 Apr 2010 - 0:41

stavo seguendo l'ipotesi di un testa e spalle rialzista, ma non riesce ancora a formare la spalla destra... noto che al momento i volumi sono alti nella spalla sinistra e superiori alla media nella testa


Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Enel   Sab 24 Apr 2010 - 0:57

In questi giorni han dato due target price a 5 euro ed a 5,80...

Quello a 5 euro ci può stare tutto...

5,80 bisogna impegnarsi un po'...

Vediamo ma son positivo, sul medio periodo, sul lungo non c'è dubbio

Wink
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Enel   

Tornare in alto Andare in basso
 
Enel
Tornare in alto 
Pagina 3 di 29Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4 ... 16 ... 29  Seguente
 Argomenti simili
-
» CODICE CIG ENEL ENERGIA SPA
» MAGGIORAZIONE ADDIZIONALE COMUNALE ENEL
» ACCREDITI PER ADDIZIONALE ENEL
» Convenzione venticinquennale ENEL SOLE srl
» enel sole riqualifica impianti illuminazione pubblica

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
CSI Finanza Forum :: L'ESERCITO DEL GENERALE NYSEDOW :: ANALISI TECNICA :: Mercati ITALIA-
Andare verso: